I NOSTRI LAVORI

Ampliamento della rete fognaria del comune di Fiume Veneto - nuove reti fognaria di via Vespucci e limitrofe

COMUNE DI FIUME VENETO – Livenza Tagliamento Acque Spa

Le opere di progetto riguardano la costruzione della rete di condotte per sole acque nere a servizio di via Vespucci e via Colombo. Funzioneranno a gravità e confluiranno in un impianto di sollevamento, posto all’estremità meridionale di via Vespucci. Da qui per mezzo della condotta in pressione già realizzata, seguendo il tracciato della nuova pista ciclabile, giungeranno all’intersezione con via Maestri del Lavoro, dove verrà realizzato un pozzetto di confluenza per raccogliere le acque dell’esistente condotta che si sviluppa lungo il tratto nord-sud della via.

Verrà realizzato il tratto di collegamento, a gravità, con l’esistente collettore che, a partire dall’estremità orientale di via Maestri del Lavoro, si sviluppa verso il depuratore comunale, dove immette i reflui raccolti nel processo di trattamento.

Il materiale previsto per le condotte a gravità è il PVC non plastificato, con tubazioni Øest 250 mm conformi alla norma UNI EN ISO 1452, dotate di giunto a bicchiere con guarnizione preinserita
meccanicamente a caldo durante la fase di formazione del bicchiere, composta da un elemento di tenuta in elastomero EPDM rispondente alla norma UNI EN 681, accoppiato ad un anello di rinforzo in polipropilene e privo di elementi metallici. Tale scelta garantirà al nuovo sistema la caratteristica fondamentale della perfetta tenuta idraulica, abbinata ad elevata affidabilità circa la resistenza meccanica e la durabilità.
Per le condotte in pressione, invece, verranno utilizzate tubazioni in PEAD Øest 125 mm, conformi alla norma UNI EN 12201. La giunzione tra i vari elementi verrà realizzata mediante saldatura testa a testa.

L’impianto di sollevamento sarà ubicato nella parte meridionale dell’abitato di via Vespucci. La stazione di sollevamento sarà composta da due manufatti in calcestruzzo a pianta quadrata interrati di cui uno, destinato all’alloggiamento delle pompe sommergibili, delle dimensioni interne di 200x200cm ed altezza 345 cm, mentre l’altro, delle dimensioni interne di 150×150 cm ed altezza 150
cm, sarà destinato all’alloggiamento degli organi di manovra. Sarà reso accessibile ed ispezionabile attraverso chiusini, posti alla quota del piano stradale, del tipo circolare, in ghisa sferoidale classe D400.
L’impianto di sollevamento risulterà equipaggiato con 2 elettropompe sommergibili (di cui una di riserva) da 1.3 kW, funzionanti in modo alternato, in grado di sollevare ognuna una portata di 3.4 l/s con una prevalenza di 5.0 m. Vi saranno, poi, quadro elettrico di protezione e comando, unità di allarme e idoneo impianto di terra.

Category: RIQUALIFICAZIONE IDRAULICA